Cestino bianco per le uova: è arrivata la primavera

Oggi solo poche parole per mostrarvi il mio ultimo lavoro.
Un piccolo e semplice cestino per le uova in salice sbucciato, realizzato usando i ritagli di rami rimasti dalla realizzazione del cesto reciproco.

La particolarità di questo cestino è il fondo, fatto partendo da otto rami incastrati fra loro. Anche in questo caso si potrebbe parlare di struttura reciproca in quanto i rami principali collaborano tra loro, come quando da bambini si faceva la seggiola con le braccia. Vi ricordate?

Cestino a base reciproca

Per il fondo e le pareti, dal momento che i rami avanzati erano estremamente sottili, ho raddoppiato i tessitori in modo da ottenere un intreccio più consistente.

Con questo lavoro ho letteralmente dato fondo alle mie scorte di materiale bianco del 2015. Fortunatamente, nonostante la stagione delle potature si sia appena conclusa, nelle settimane scorse ho lavorato sodo per raccogliere gli ultimi rami sfuggiti alle forbici e per sbucciarli pazientemente, e ho così messo da parte un po’ di materiale bianco per l’anno in corso.
Devo ammettere infatti che, per quanto io prediliga l’intreccio con la buccia e quindi lavori pochissimo con i rami sbucciati, a fine stagione il materiale bianco non basta mai!
Chissà quest’anno come andrà.

Cestino per le uova
Precedente Le foto di Aprile Successivo Sagra dei Thèst 2017

3 commenti su “Cestino bianco per le uova: è arrivata la primavera

  1. Anonimo il said:

    Ciao lucia utilizzi solo il salice come materiale per l intreccio. Rendi l argomento comprensibile e interessante. Posso domandarti se lo raccogli tutto l anno ?Marco

I commenti sono chiusi.